tramonto Rocca Calascio in Abruzzo, L'Aquila

Rocca Calascio

Alta, eterna, bellissima: Rocca Calascio si presenta al viandante in tutta la sua bellezza, qualità che le ha valso il posto fra i 15 castelli più belli del mondo e che oggi la rende continuo oggetto di visite e soggetto amato dai fotografi.

La rocca, situata all’interno del Parco nazionale del Gran Sasso, nasce originariamente intorno all’anno 1000 con il solo corpo centrale e con funzione di avvistamento e controllo del territorio. Nel corso dei secoli passa fra le mani di diverse grandi famiglie italiane come i Colonna, la famiglia Piccolomini, i Medici e i Borbone: è proprio la famiglia Piccolomini che decide di rafforzare la semplice torre di avvistamento affiancandola a quattro torri e cingendola con un muro. Dopo il terremoto avvenuto nel 1703 alcune parti della rocca sono state danneggiate, costringendo la popolazione che prima abitava intorno al castello ad allontanarsi e a fondare quello che oggi è il borgo di Calascio.

Il borgo di Calascio, non lontano dal castello, è oggi un vero gioiello che racchiude in sé tutta la storia della Rocca: se da un lato infatti una parte di questo, risalente al 1300 circa, è stata abbandonata per via del terremoto, dall’altra abbiamo la “zona nuova”, ad oggi ancora abitata. La case più antiche di Calascio sono state ristrutturate e oggi passeggiare fra quelle vie è un’esperienza davvero imperdibile.

ArteCastelli

Curiosità

  • Rocca Calascio è stata il bellissimo set di molti film storici: da Lady Hawk a The American, il castello ha affascinato nel corso degli anni anche gli spettatori del grande schermo.

Tips

  • Nei dintorni della rocca si trova la piccola chiesa di Santa Maria della Pietà, oggi oratorio. Consigliamo di fare una visita a questo edificio per la sua bellezza cinque-seicentesca ancora oggi meta di tanti credenti.
  • La rocca domina con panorami mozzafiato i monti più importanti dell’Appennino, come il Gran Sasso e la Maiella: un’occasione da non perdere per gli amanti della fotografia paesaggistica!
Si è verificato un errore.
Se vuoi, puoi provare nuovamente.